Pagine

venerdì 9 gennaio 2015

Noi stiamo facendo un o-stage e loro la Jihad

Charlie Hebdo, Montrouge, Dammartin-en-goele..
E' guerra?
Shebab, il gruppo islamista somalo fa sapere che è orgoglioso dell'azione terroristica, anzi delle azioni terroristiche degli assassini di cui si è venuto a sapere vogliono "morire da martiri".
Adesso il negozio di alimentari koscher e io l'avevo detto, che, avrebbero coinvolto in tutta probabilità, persone di religione ebraica..ma, no.. non è una questione religiosa..
Continuiamo con questi pazzi radical shit che hanno favorito ovunque immigrazione clandestina, incontrollata, invasiva oltre che invadente in nome dell'aiuto a persone disagiate e dell'impossibilità di respingerle.
Continuiamo a sentire ai microfoni che i vignettisti di Charlie Hebdo se la sono cercata.
Continuiamo a garantire spazi e libertà a chi la libertà l'ha minata, uccisa, trivellata, devastata, sbriciolata senza nessuna pietà e senza pietà continua a minacciare e a spargere terrore, garantendosi il diritto alla eventuale condanna, che per lo più consiste nel 'prendere le distanze'.
Ma non c'è bisogno di 'prendere le distanze' e quel che peggio NON SERVE!
Sono loro che avvicinano e non certo per un convegno sulla pluralità di pensiero e la convivenza tra  religioni diverse, ma per prenderti in ostaggio e fare di te poltiglia umana, fish di poco conto per una puntata per far trattare poi a tavoli politici che combattono ad armi impari la nuova guerra mondiale che non avrà precisi lager bombardabili, non avrà un preciso Hitler che farà paura, ma tanti e confusionari Hitler senza pietà che ammazzeranno chi gli capita a tiro.
Continuiamo con gli sbarchi, come poche ore fa ad Augusta, continuiamo ad accogliere perché non possiamo lasciarli morire. No, che non possiamo! Li accogli, gli dai un piatto di pasta, una coperta, un pacco di Natale, quello che vuoi e poi li riporti lì da dove sono venuti: tutti! Tutti i giorni!
Ma il business che c'è dietro lo sappiamo e dico almeno approfittiamo che il caso Mafia Capitale sia scoppiato poco più di un mese fa, tanto per non avere ancora il pietismo e per prendere in considerazione il fatto che quell'Italia di Coop lupi travestite da agnelli sono complici di questo massacro e non diciamo di no.
Che Alfano oggi prometta una legge che 'Oh era sul tavolo, ma poi abbiamo apparecchiato per Natale!' che possa punire i crimini di cui si macchiano i foreign fighters 
e che saremo VIGILI noi ci auguriamo che non saremo VIGILI come quelli di ROMA, poco tranquillizza.
Nel frattempo siamo tutti barricati a scuola, in ufficio, in casa, perché in una tipografia si sta girando la guerra in diretta o indiretta dei fondamentalisti islamici contro l'EUROPA tanto amata che si fregia di altezze morali ma ha ormai le mutande smerlate e non sul filo del pizzo.
I guerriglieri terroristi tra cui Said, hanno incontrato l'Imam dello Yemen, poche settimane fa e in uno dei campi si è addestrato per venire a kalashnikaliffare qui in europa dove capita.
L'azione debole del Governo circa quello che sta accadendo è continuata e continuativa e continuamente infiacchita dall'accoglienza  che continua a dare indistintamente e questa inquietante presunzione di conoscenza su chi tra loro e tra gli immigrati stabili e magari cittadini italiani fanno avanti e dietro dallo Stivale ai campi di addestramento jihadisti più o meno appartenenti all'ISIS non vale una linea difensiva.
Noi stiamo facendo uno stage, loro la guerra!
Noi stiamo diventando tutti O stage ostage O-stage due ostages tre ostages mezzo miliardo di potenziali ostages per un buonismo intollerabile!
Siamo tutti concordi nel dire che nessuno avrebbe difficoltà a condannare se caso mai fossero stati chirichetti impazziti che vanno in giro ad ammazzare chi parla male di Gesù Bambino e lo disegna con una bomba al posto dell'aureola.
Non perché non si sta condannando l'azione, ma perché nessuno li favorirebbe né direttamente, né indirettamente.
E' ora di dire BASTA.
Ha ragione quel fedele musulmano che intervistato alla porta della moschea ha freddato con un colpo più mortale "CE LA SIAMO CERCATA", si, non per le vignette di CHARLIE HEBDO, ma per le politiche spavalde che pagheremo non in Euro ma con la Vita.
Intanto gli ostaggi sono 4 bambini e una donna.
No, ci sono altri morti nel negozio di alimentari. Almeno 2.
Adesso a reagire sarà anche Israele.
Parigi è sotto assedio, i prossimi siamo tutti.
Complimenti a tutti.

dalla matita di Elisa Pistolesi ©





2 commenti:

  1. ... grande Elisa!
    Visto che gli addetti ai lavori non ci arrivano, spero almeno possano leggere i tuoi articoli premonitrici

    RispondiElimina
  2. Ciao Fabio! Purtroppo non riesco nemmeno a dire 'grazie', ma solo a mandarti un abbraccio.. dubito che lo facciano e che lo faranno, ma speriamo che siano isolatissime tristi pagine di inizio anno...a presto!!!

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.