Pagine

mercoledì 26 novembre 2014

O tua figlia familiarizza con il pene di legno o ti fai 24h di carcere

'Signor Martens, lei è in arresto'.
Così si è presentata la Polizei di nostra signora Merkel a casa di Eugens Martens, padre di nove figli, con il mandato rosso neanche firmato dai giudici.
Si, perché nella modernissima Germania tutto questo non è necessario se si tratta di tale reato.
La domanda nasce spontanea 'quale reato?'.
Un nome preciso non ce l'ha, però proviamo a darglielo noi 'Obiezione di coscienza'.
'Obiezione di coscienza' all'insegnamento del Gender.
Altro che tempi da libro 'Cuore'. Edmondo De Amicis qui autorizzerebbe ben altri 'rastrellamenti'.
Via la vecchia visione di quel maestro tutto cuore e insegnamento, via la vecchia visione di lezioni alternative all'ora di religione proponendo un'ora di teatro o un'ora in più di musica, in questa Europa che senza altro Dio che quello denaro (e pure poco), sei considerato educato se e solo se frequenti le lezioni di sessualizzazione.
Traduzione "Qui Lisa e Hans hanno bisogno ad esempio di un preservativo".
Anche questo essenziale per lo sviluppo del bambino dai 3 ai 13.
Evitiamo di mostrarvi come si spiega di inserire la lingua nel sesso di una donna
se la bambina scopre di voler diventare lesbica

Così Eugens Martens, insieme ad altri genitori riunitisi in un'associazione chiamata Besorgten Eltern (Genitori preoccupati) non avendo obbligato la figlia di 10 anni a partecipare all'ora di gender, e non avendo pagato la pena comminata in 50 € lui e 50 la moglie, per il reato considerato è stato trasferito in cella per 24 ore e altre 24 ore di prigione spetteranno alla signora (non si scappa da un reato così, eh!) non appena avrà terminato il periodo di allattamento secondo la legge tedesca.
Eslohe, piccolo paese della Renania Settentrionale- Vestfalia è stato 'teatro' di un tale sopruso!
Ovviamente parliamo di quello avvenuto ai danni della legge del nuovo ordine mondiale fatto di questa preziosissima emancipazione evolutiva in terra tedesca (attenzione ironia).
Con fare sordido e irrimediabilmente sibillino in base a tali principi, qui - da - noi - a - casa (e scusate se cito 'Casinò') ognuno fa ciò che vuole a secondo di chi governa la regione, per tanto 'può capitare' che sempre Vladimir Luxuria, si rechi nel modenese per tenere una bella lezione di questo tipo.
Prendo in esame il fatto di cronaca tedesca, solo per evidenziare il livello della sudditanza in cui ci troviamo noi italiani e tutti o comunque molti altri Stati dell'Unione stessa.
A meno che oggi stesso non arrivi una Giannini, a organizzare un contrasto definitivo a questo sopruso socio-educativo fuorviante e deleterio per quello che riguarda il naturale sviluppo del bambino nei suoi anni decisamente formativi e di prima socializzazione e contatto dalla società naturale qual è la famiglia: ossia dai 3 ai 13,
Nella didascalia è spiegata lo spermatozoo XY chiamato
"femmenellen" (essenziale per lo svliuppo di un bambino)
non ci vuole un pedagogo per stabilire le ripercussioni di quello che accade perché manchiamo di autorità rispetto alla grande 'Cermania'.
Tanto che, tanto che..oggi e domani a Roma è in corso un appuntamento per la formazione organizzato dall'Unar e rivolto ai dirigenti Miur chiamato 'ovviamente' "Educare alla diversità".
Il tutto sotto la bolla papale del Ministero dell'Istruzione. Qualcosa non quadra.
Ci aspettano altre sorprese? Non si sa, può darsi che pur non potendo essere esportatori di valori socio pedagogici, potremo continuare a conservare i nostri.
Oppure tra poco, ci troveremo ad affrontare il tema del sovraffollamento delle carceri per un altro tipo di sovraffollamento ossia questa orgia di presunta uguaglianza, dove i diversi sono l'uomo e la donna.
Intanto che i coniugi Martens sono tacciati di "estremismo cattolico" (che ha tutta l'aria di diventare esso stesso reato), noi continuamo a subirci un Presidente della Camera per cui è anche ingiusto festeggiare il Natale nelle scuole, ma non fa mancare mai una parola di conforto a chiunque non professi la religione cattolica, come a dire che abbiamo quasi autorizzato l'istituzionalizzazione di un laicismo esasperato che autorizza una persecuzione dei cristiani in chiave soft -egalitée.
'Die Welt', il quotidiano tedesco di orientamento cattolico ha spiegato per esplicito in cosa consiste questa teoria e la conseguente sessualizzazione che ne deriva.

Si insegna ai bambini, attraverso libri di testo molto espliciti: l’utilizzo del preservativo, modi diversi per designare i genitali femminili, come soddisfare le lesbiche usando la lingua, che cos’è un orgasmo, la masturbazione, i diversi orientamenti sessuali, la possibilità di cambiare genere, eccetera. Il tutto attraverso illustrazioni che non lasciano niente all’immaginazione e appositi kit con preservativi, oltre a peni e vagine di legno o peluche. 
Un po' lontani i tempi del disegnare casette col camino o mamma e papà che sono diventati A e B e come si fa nascere una pianta col fagiolo nel cotone.. per non parlare che in quanto a giochi veri e propri saranno tempi duri per bambole, macchinine, costruzioni, puzzle e per l'immancabile nascondino.
Sarà ora di darci una svegliata?

di Elisa Pistolesi ©

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.