Pagine

domenica 11 maggio 2014

Cara Mamma..

Cara Mamma,
come stai?
Sono anni e anni che non ci si vede eh..
Mi manchi più oggi che appena sei andata via.. e sai che appena sei volata in cielo, ho avuto la convinzione che, col tempo, non avrei più sentito la tua mancanza, nemmeno in giorni come questi?
Era pieno di persone che ti dicevano 'Col tempo passerà vedrai..'
Mica era febbre la mia?
La tua si, purtroppo..
E comunque col tempo non ho visto niente e soprattutto nemmeno le persone..
Così mi sottoposi a acerbe prove di forza con me stessa..ogni tanto si cede però..
A quella sensazione di insicurezza che raramente ti abbandona, per esempio.
E' un periodo strano questo per me (quale non lo è?) come per tanti ragazzi certamente..
sta succedendo un casino e non che ci sia mai stato un momento senza casini sul pianeta,
ma ai soliti casini, se ne stanno aggiungendo altri..
Dovrei chiamarti genitore 1, per esempio..
T'immagini?
Sei stata la mamma migliore del mondo, e io dovrei chiamarti genitore 1!
Ciao genitore1 mi manchi..
Hai fatto i turni di notte e di giorno per non farmi mancare niente, hai fatto i mercati, le fiere, preparavi pranzi, cene, mi chiedevi sempre 'che hai fatto oggi a scuola?' E io dovrei chiamarti Genitore1!
Pietà..
Quello è stato un vero trauma: tornare a casa dopo la scuola e non trovarti, e non sentire quella domanda, non trovare nessuno e darsi un autodisciplina perché tu 'mi guardavi' e poi ero così piccola che pensavo saresti tornata, quindi volevo farti trovare sempre tutto in ordine e i compiti fatti e i voti alti..
Ti ricordi quando mi avevano preso al giornalino locale?
E' stato poco prima, pochissimo prima... che quegli articoli non li hai mai letti..
Beh erano articoli stupidi, non ti sei persa niente..
Tanto non ho voluto più scrivere, avevo paura che morisse qualcun altro..
E quando ti ho detto che però volevo fare anche l'attrice e scrivere libri e tu troppo bella mi hai risposto:
'Mamma non conosce nessuno, però come può ti aiuta, ma ti devi comportare bene'..
Ci ho provato e mi sono comportata bene, così bene che ho mandato a quel paese un sacco di gente fondamentalmente..
Ho fatto delle cose e ti ho lasciato sempre una poltrona in primafila.
Comunque non sono mai diventata né un'attrice, né una giornalista, né una scrittrice, pur scrivendo articoli, spettacoli e favole, ma in compenso mi sono comportata bene ahah ridiamoci su.. dai non ti sei persa niente.
Ovviamente scherzo, lo so che lo sai che non ho i superpoteri.. ma non perdiamoci d'animo: tutto può succedere, siamo qui, siamo vivi (Vasco cit)
Non sia mai poi che ti lanci in un messaggio 'conservatore'!
Vai subito al 'fascista borghese'!
Beh il ricordo più forte che ho di te è di quanto e come amavi papà.
Io ho sempre preferito te, eri più bella hihihi..
Per cui penso che, semmai trovassi quella persona, per cui la scintilla scatta come l'antifurto e non sarà tardi, sarò mamma anche io, sennò pazienza.
Non voglio mica la luna e neanche le stelle però sentirmi bene e sentire di riuscire a farci stare anche chi amo, si. Se ci sono pure due lire non guasta, visti i tempi.
E' vero che 'qui è logico cambiare mille volte idea..' come dice Vasco ma appunto è anche 'facile, sentirsi da buttare via'.
Ci sono mille ponti per buttarsi: la droga, la prostituzione più o meno regolata, il vortice del presunto divertimento, la disoccupazione che ti fa sentire uno schifo, le palle del salumiere e l'ulcera duodenale e tutte le allettanti promesse della piazzetta del villaggio, cambiare sesso.. fare figli tanto per farli..
Per me è inconcepibile: appunto.
Oggi invece è così: figli a gogò! Vogliono tutti un figlio, con la stessa nonchalance con cui prendono un cane.. forse anzi quando prendono un cane sono più attenti.. tutti tutti lo vogliono: anche gay, lesbiche, trans..
Pensa ieri una donna con la barba o un uomo con le tette (fai tu) ha vinto l'Eurovision;
il sindaco di Roma non va alla marcia per la vita ma presenzia il Gaypride.
I bambini a scuola devono sapere come possono cambiare sesso se non si sentono bene con quello con cui sono nati.
Tu mi hai insegnato a rispettare tutti e io rispetto tutti, ma ho paura a fare un figlio, sai?
Dovrei trovare un tipo 'conservatore' e messo bene perché avrei paura a mandarlo in una scuola dove deve imparare che può decidere se diventare uomo o donna da grande, o capire fin dall'infanzia cosa siano sesso anale e sesso orale.. mi sembra di bestemmiare solo a dirlo..
Mi hai anche insegnato che nel nostro piccolo ognuno rende il mondo migliore, con l'amore o anche solo con un sorriso.
Tu hai lasciato un mondo più o meno normale..
E come te tante mamme che non ci sono più non si sono mai risparmiate in nulla per i loro figli e non li hanno neanche potuti difendere con la loro tutela..
Speriamo che questa società torni a occuparsi di orfani, oltre che di gay, lesbiche, trans, figli a tavolino o al microonde o animali e lo dico con tutto il rispetto..
Speriamo torni a occuparsi di maternità e di femminilità e non solo di femminismo e bimbi oggetti da laboratorio..
Adesso basta: devo cucinare e mi guarderò dall'affettare cipolle..
Tu sei molto più aggiornata di me..
Non smettere mai di custodirci.. Ora ti lascio.
Tu non lasciarmi mai..
Grazie per essere stata una mamma per tutti quei pochi giorni che abbiamo avuto e per avermi permesso di sapere che con l'amore e il sorriso si salva il mondo dall'indifferenza.

AUGURI MAMMA ROSY!




ELI






Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.