Pagine

martedì 9 luglio 2013

Le mie borse contengono entusiasmo

Giustamente, in questo periodo più che mai nella vostra borsetta potrebbe 'giacere' un curriculum, perché molte di voi stanno cercando un lavoro.
Hanno studiato, si sono laureate o l'hanno perso e hanno figli.. insomma i mille casi della vita..
E io vi guardo e dico: "Se anche aveste la borsa più bella del mondo, anche con tanti soldi, ma non avete l'entusiasmo, non avete niente"
E mentre vi guardo vi vedo che dite questo..

Unghie, capelli? un disastro!
tonicità viso? Assente.
Intensità dello sguardo? Non pervenuta.
Sport poco.. o niente.
Alimentazione? Trasandata: troppi carboidrati e grassi, poche proteine e vitamine..
Letture? Poche e superficiali, talvolta neanche i tweets dei fallowers o i commenti su facebook..
Parole e pensieri mentali ricorrenti? Disoccupazione, non posso, disagio, non mi sento bene, sarebbe bello se, dovrebbe essere così, vorrei avere, dire, fare, baciare sia le lettere che i testamenti..
Stooooop!
Se avessi, se volessi e se potessi erano tre fessi e se non te frega niente di come ti vede il mondo, al mondo non fregherà niente di te..
Quindi perché ti lamenti che nessuno ti guarda, ti vuole o ti cerca.
A meno che non abbia deciso tu.. anche io sono stata in convento quando credevo di avere avuto una chiamata.. ma non è tanto che Lui aveva sbagliato numero, quanto io che avevo sentito male..e ho scelto il part time spirituale come quasi tutto il resto dell'ecumene..
Però fattene una ragione gioia mia..
Viviamo in una società che il posto in prima fila lo dà solamente agli abbonati. Quelli dai due ai sei genitori ancora vivi o uno solo ma con reversibilità di un'alta pensione e che percepiscono ancora a 40 anni la bruttezza (bellezza non sarebbe corretto) di due o sei paghette..
E tu povera disgraziata hai una situazione tutta da definire dal giorno in cui sei nata e pensi che il tuo valore sia solo il lavoro zero spese tutto incasso: botte piena, moglie ubriaca e vendemmia tutto l'anno.. eh no, bisogna potare, legare, ramare e amarla.
Non so quante persone mi hanno chiesto di scrivere la storia della mia vita, ma vi giuro sono successe così tante cose, che ci vorrebbe un anno e che gran perdita di tempo!
In più dovrei mettermi a ricordare particolari assurdi, brutti, orribili, di cattiverie e ingiustizie subite, violenze, incendi, furti.. ma per carità!
C'è il telegiornale per quelle storie..
Bisogna andare avanti bella gente!
Sarà brutto dirlo ma il 'didietro' è bello farselo guardare, non farsi venire un torcicollo per guardarlo noi.
Non te lo puoi guardare da sola.
Non troppo tempo fa ero a un corso in una grossa azienda di cui non faccio nome e uno dei dirigenti disse: 'Nella vita ci vuole metodo. Il culo fa parte del metodo'.
Se ti piacciono i complimenti o semplicemente non vuoi avere problemi di schiena e di vari organi molli, ti conviene sempre avercelo sodo.
E' una questione di sopravvivenza a un certo punto!
Quindi ripeto 'Stoooooop!' con lamentele così arrugginite buone neanche per il ferro vecchio.
Quest'anno la crisi si è sentita molto e anche io ne sono stata una 'vittima', una delle tante credo..
Lo sanno tutti facevo spettacolo.. ho vinto pure un po' di premi, l'ultimo a Marzo, nel premio c'era compresa una settimana in cartellone il prossimo anno. 'Azz, perché non tra 15 anni?' Cioè grazie ma che ne so dove sto il prossimo anno?..
No, non posso stare ferma con le mani nelle mani e aspettare che la proloco faccia sbucare fuori qualche euro per una festa di piazza, che non hanno una lira nemmeno per pagare le aziende per i lavori pubblici e c'è gente che ha famiglia!
E' vero che non me la farò mai se continua così ma poi anche no!
I casi della vita sono tanti e ne so qualcosa..
Inoltre non posso aspettare il Porkmaglione di turno che vorrebbe rigirarmi come un calzino per una parte così piccola che la famosa, ormai vecchia, particella di sodio dell'acqua a confronto sarebbe Saturno con tutti gli anelli..
Io non faccio spettacolo, io sono uno spettacolo vivente come tanti!
Non si può buttare la vita per un paio di rogne storte che poi sono le ultime di Sergio Rossi che non possiamo comprare o sempre per parlare di paia, un paio di settimane in vacanza in  quei posti al ribasso dove becchi tutti quelli del supermercato: Ibiza, Formentera, Santo Domingo, Santoddio..
La società sta cambiando. Non vedi?
Personalmente vivo questa crisi dal 1996, ne so qualcosa purtroppo e vi assicuro che questo è niente! DAI! APPROFITTA!
Le crisi non durano per sempre e tutti diciamo 'per fortuna!' ma se sei qui a leggere , con tutto il rispetto la tua non è una situazione grave e quando col fiatone tutto si sistemerà non avrai tempo per imparare le tante cose che ora puoi!
Leggi quel libro che non avevi più letto;
Vai a visitare quel monastero;
Vai a sentire quelle catechesi;
Vai a quella riunione di meditazione, yoga, feng shui;
Non hai soldi?
Leggiti le cose su internet e mettile in pratica!
E' inutile che cerchi il consiglio 'Shopping' se non hai lavoro;)
Vai a fare il Cammino di Santiago! Costa poco si dorme e mangia con 15 euro al giorno e conosci un miliardo di persone che ti dispiacerà non vederti più le vesciche sui piedi;)
Fatti gli impacchi per i capelli;
Fai più sport, hai tanto tempo!;
Vai a fare volontariato: è la legge della vita quando non è il momento di prendere è il momento di dare;)
Esercita la calma che ipertesa come sei anche un lobotomizzato potrebbe darti lezioni di eleganza;
Scrivi quel diario che rimandi dalla seconda media;
Vatti a vedere quel comico che ti piace e ti fa ridere;
Vatti a vedere quella mostra che poi le opere le riportano al Moma;
Fai quella marmellata di fichi o impara l'ABC della cucina;
Diventa donna!
Provaci anche senza piercing e tatuaggi, senza I Phone, braccialetti ultimo grido, lingerié e minkieré.. tanto è nuda che ti vuole o vestita di poco.
Poi non solo riscrivi il curriculum da mettere in borsa, ma lo firmi con l'esperienza più importante e rara: l'ENTUSIASMO!
Scusa perché di tanti disoccupati dovrebbero scegliere una depressa malconcia?!
Mi dispiacerebbe saperti tra i tanti nessuno che non danno importanza a viverebene-punto.
Che non è fare la bella vita;) Quella se c'è ben venga ma se non c'è amen.
Mangiare bene che non significa avere il Patanegra a tavola.. di tanti buoni prodotti italiani.. Stare bene con se stessi con le persone, non solo durante l'aperitivo, quando ciucca di Prosecco vai d'accordo anche con quella che ti ha fregato il ragazzo, ma sempre.. anche mentre passeggi mangiandoti un gelato, scambiando due parole o rimettendo in ordine quei pensieri.
Se vuoi una vita bella, che è molto più economica di una bella vita, fai cose belle:)
Sarà per tutta la tristezza che ho visto e subito che ho finito per fare la comica? Anche no, è pieno di superficialoidi insulsi anche lì: è un banalissimo ambiente di lavoro con persone fantastiche altre da evitare. Allora cos'è che manca?
La terra sotto i piedi e non nel senso creativo, nel senso che non si ha una base.. c'è chi la chiama fede, chi passione, in fondo è la nostra parte spirituale, talmente trascurata se non obliata che a confronto i nostri capelli di feltro e lana caprina sembrano quelli di Penelope Cruz durante la pubblicità.
Se non curiamo minimamente la nostra parte spirituale, quella falda delicata che collega il senso alla vita e la vita al senso, dal nostro intimo se ne andrà anche Chilly.
E diventerà tutto pane secco, tutto piatto, tutto per forza sudicio, ammaccato, olioso, viscido, fangoso, polveroso.. non sarà arrivato il momento di dire: 'Appena mi deprimo un po' vado in ospedale a guardare tutti quelli attaccati a una macchina per respirare! O i bambini malati di leucemia che moriranno prima di compiere 10 anni! Anzi no, vado al cimitero a vedere mio nonno, mia zia, quell'amico..'. Purtroppo questi posti molto poco da happy hour li ho frequentati fin da piccola, e non me ne frega niente di chi tenta di farmi venire i complessi dicendomi 'Come mai non sei riuscita a fare televisione, ci sono tanti che non sono capaci di far niente?'.. Ecco, per non offendere i miei colleghi perché ancora 'bazzico', rispondo semplicemente 'Ti sei risposto da solo, e in più non decido io'. E prima di me ci sono tanti nomi già noti, di gente brava parlo, che stanno a casa..
Qualcuno borbotta 'E' politica! fai politica no?' Come se fosse facile.. lo so cosa pensate.. lo pensiamo di tanti, ma.. ho rispetto per chi fa politica, e scatta subito la polemica e io mi annoio.
Ho riacceso la mia macchina da cucire (oh, quello so fare!) ho dato fiducia e teso la mano come sempre, alla vita e come dice Vasco:' Mettila qua.. vedrai che qualcosa succederà'.. (Il senso nella canzone non era quello, ma poi in fondo anche lì un po' di fiducia non guasta;).
A volte basterebbe riuscire a capire quant'è importante poter decidere per se stesse o se stessi ovviamente..
Non voglio angosciarvi, ma prendiamo la morte, per esempio, non la possiamo decidere noi.. per cui finché c'è vita..ci saranno i debiti e finché ci saranno i debiti nella vostra vita, sappiate che la gente vi amerà, pregherà perché stiate bene!
Chi è quel pazzo che deve prendere i soldi da qualcuno e gli augura il male?! ;)
La butto sullo scherzo nonostante delle preghiere di Equitalia non è che me ne freghi molto, ma finché c'è vita dicevo, non vivete di speranza, rappresentatela: decidete di stare bene.
Quindi adesso da brave, guardatevi allo specchio, fate un sorrisone e dite 'Questa si che è una bella giornata, grazie a Dio, Buddha, Allah e tutta la combriccola celeste sono qui e finché ci sto voglio fare un casino!'
Io te la farei anche una borsa antidepressiva, cara amica.. in cui poter portare l'entusiasmo in fialette da prendere come i fiori di Bach e ti assicuro che le mie borse contengono entusiasmo perché io lo schiaffo dappertutto ma ti auguro di averne molto di più di quello che può entrare in una borsa anche fosse di Mary Poppins, e che sia... incontenibile!
Buona giornata amica:)))


di Elisa Pistolesi
riproduzione riservata

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.