Pagine

lunedì 8 luglio 2013

Ecco le "Minitaschen" in camoscio

La mia passione a forma di borsetta continua ogni giorno con i suoi dettagli e particolari da studiare e pianificare..
Non sono mai troppo sicura del lavoro fatto finché non dico 'la comprerei!'.
E' pur vero che non sono certo un'azienda nata a tavolino, come un'operazione di marketing qualsiasi a cui questo secolo ci ha abituato..
Sono una mente (e non so quanto funzionante:P!) che deve passare le informazioni alle sue manine, che devono coordinarsi senza perdersi d'animo mai..
Così ogni giorno, tra un 'No, riscucio tutto..' oppure un 'Si, bello ma proviamo un altra pelle o un'altra stoffa..', realizzo i miei lavori.
Sono stata chiarissima nel dire che realizzo tutto da me, dal disegno alla macchina, dai manici di cuoio alle imbottiture?
Dalle applicazioni a mano di bottoni, perline, e paillettes?
Insomma tranne gli strumenti per fare, è tutto fatto a mano e questo implica un tempo molto diverso dalle produzioni a cui siamo abituati.
Così passo molto tempo a porre e disporre, spillare e rispillare ...e ho cercato di costruire intorno a me un ambiente caldo, con tanto di lampade, colori pastello, estremamente femminili e mai noiosi, tanti file musicali nello smartphone per i diversi momenti di concentrazione..
Ho provato a fare un po' di ordine ma.. voi avete mai visto un laboratorio ordinato? Se lo avete visto così, vuol dire che in quel laboratorio non si produce gran che!
Il mio piccolo laboratorio richiede una password molto particolare per l'accesso, credo che si tratti della passione, una password mixata tra cuore e mente che attesta che si può toccare tutto e sapere che quel disordine diventerà una borsa, un portafogli, un porta I Phone o una cinta..
C'è anche un comodo divano per pensare un po'..
Un giorno ve lo farò vedere, promesso!
A volte in preda al rimbambimento, mi ci siedo, credendo di rimanerci almeno 5 minuti mi accendo una sigaretta, ma appena l'accendo siccome quello che mi viene in mente lo devo subito vedere in modo pratico, mi rialzo.. Finora non ho mai fumato una sigaretta intera seduta sulla poltrona, neanche a lavoro finito e questo semplicemente perché non finisco mai davvero! Anzi, secondo me quando si finisce un lavoro è il momento decisivo per iniziarne subito un altro per non disperdere l'entusiasmo e lasciarlo da terminare il giorno dopo o dopo una pausa così si ha il tempo di pensare ai dettagli di fine lavorazione:)
Oggi ho cucito due 'Minitaschen' ossia porta I Phone:
il più grande misura 15 x 12e il secondo 15x10, la tracolla è 32 h per la prima e 40 per la seconda.
Uso il femminile per descriverle anche se sono porta Iphone perché 'Minitash', significa piccola borsa in tedesco e il termine soddisfaceva il mio immaginario.
Come vedete la seconda Minitasch, ha ancora gli spilli perché devo ultimare una cucitura a mano.
 

Ovviamente diverse tra loro, nella misura e nella fodera, entrambe imbottite, per evitare l'urto della caduta e impreziosite da una collanina di perline finissima cucita con una 'E' stilizzata.
La 'E' rappresenta sia la mia iniziale, piacevole coincidenza sia la 'E' di 'elettronica', in quanto appunto andrà a contenere un I phone per la nostra e- life.
 

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.